Siti archeologici a Tocantins

Annunci

I siti archeologici di Tocantins sono a cielo aperto nelle regioni più remote del fiume Tocantins, proprio nel mezzo della foresta.

E molto vicino c'è un posto fantastico chiamato Canuto.

Annunci

Il posto si trova nella Serra de Lajeado e ha una vegetazione tipica della regione. La cosa bella di questo posto è che ha pietre con antichi segni di roccia.

Annunci

E sapevi che Tocantins è considerato Patrimonio Archeologico? Ci sono più di 860 siti archeologici registrati lì!

Siti archeologici di Tocantins

Vuoi saperne di più sui siti archeologici di Tocantins? ti mostriamo

Sulle rive del fiume abbiamo incisioni rupestri e materiale litico, mentre sulle spiagge e sulle isole abbiamo laboratori litici, siti di ceramica all'aperto e siti con arte rupestre in regioni di rocce calcaree.

E ci sono alcuni siti molto importanti, come quelli nella regione di Jalapão, nell'est dello stato, e nella regione di Lajeado, che sono pieni di incredibili siti di grotte.

Siti archeologici a Tocantins
Siti archeologici a Tocantins

Le persone hanno vissuto lì per oltre 12.000 anni! E ha siti archeologici sparsi nella preistoria, fino al contatto con gli europei.

E conserva ancora strutture legate all'archeologia del periodo storico, importanti per comprendere il contatto tra la foresta amazzonica e il Brasile centrale, dove si trova il bioma del Cerrado.

Con i lavori infrastrutturali nelle regioni amazzoniche, stanno facendo più ricerche archeologiche per proteggere il patrimonio.

E ci sono due cose molto importanti: condividere la conoscenza dei beni ritrovati e unire le licenze archeologiche e ambientali.

I siti di Caititu e Filadelfia I sono ricchi di dipinti e incisioni incredibili, ma purtroppo stanno affrontando seri problemi di conservazione.

Il tempo sta causando il ridimensionamento e lo spostamento della roccia, la crescita delle radici degli alberi verso l'esterno della roccia e la presenza di efflorescenze saline, nidi di insetti, tra gli altri problemi.

Ciò sta mettendo a rischio la conservazione della vecchia grafica. Per far fronte a queste minacce, IPHAN di Tocantins (Istituto Nazionale del Patrimonio Storico e Artistico) sta portando avanti un progetto per effettuare una diagnosi tecnica dei siti e scoprire come conservarli più a lungo.

Nucleo Archeologico Caititu

Il sito archeologico di Caititu è di grande importanza per comprendere la cultura e la storia della regione del Tocantins, poiché le pitture e le incisioni rupestri sono testimonianze delle attività e delle credenze dei gruppi umani che abitavano la regione in epoca preistorica. Inoltre, sono anche un'importante risorsa turistica, attirando visitatori interessati a conoscere la storia e la cultura della regione.

La protezione e la conservazione del sito è essenziale per preservare questo patrimonio culturale per le generazioni future. È importante che vengano prese misure per garantire l'integrità di dipinti e incisioni, prevenendo il deterioramento e la perdita di questa preziosa risorsa. Il progetto presentato dall'IPHAN per effettuare una diagnosi tecnica sullo stato di conservazione del sito è una buona iniziativa per garantire la conservazione delle pitture e delle incisioni rupestri di Caititu.

I siti archeologici di Filadelfia I

Il patrimonio naturale del Tocantins è estremamente ricco e sorprendente e ospita alcune delle regioni più belle del Brasile, come Jalapão e Cantão. Inoltre, lo stato ospita anche uno dei più grandi siti archeologici e paleontologici del mondo, il Fossilized Trees Natural Monument.

Situato a Filadelfia, nel distretto di Bielândia, a 330 km dalla capitale, il Parco degli Alberi Pietrificati è gestito dall'Istituto di Natura dei Tocantins (Naturatins), legato al Governo dello Stato.

Oltre ad essere un tesoro scientifico, il Parco degli Alberi Pietrificati è anche un'attrazione turistica. Offre percorsi per la visita, essendo un'opportunità per i visitatori di imparare un po' di più sulla storia dell'evoluzione della vita sulla Terra.

L'unità di conservazione è una delle più grandi foreste pietrificate del Paese, occupando un'area di oltre 32mila ettari, ed è considerata di estrema rilevanza scientifica, per l'ottimo stato di conservazione dei fossili rinvenuti nel luogo. Gli studi indicano che questi materiali hanno più di 250 milioni di anni, cioè sono antecedenti all'epoca dei dinosauri.

La conservazione di questa regione è di fondamentale importanza per il Brasile e per il mondo, poiché i siti fossiliferi di questa epoca, con tutte le specie vegetali trovate qui sono molto rare, come affermato dal direttore dell'unità, Vicente Faustino.

Le rocce del Monumento e dei suoi dintorni contengono notevole e abbondante materiale fossile, rappresentato principalmente da resti vegetali. Questi fossili sono di enorme importanza per gli studiosi che studiano le foreste, il clima e l'ecologia planetaria del Permiano. Tra i principali fossili rinvenuti nel Parco spiccano le felci arboree. I fossili si trovano facilmente nel Parco, dove è possibile calpestare il materiale.

Siti archeologici a Tocantins 3
Siti archeologici a Tocantins 3

La sua conservazione è fondamentale per poter capire un po' di più la storia del pianeta e della vita che lo abita, ed è importante che questo patrimonio sia valorizzato e preservato per le generazioni future.

Conclusione

Il sito archeologico di Tocantins e il parco, gestito dall'Istituto naturalistico di Tocantins, hanno più di 32 mila ettari ed è una delle più grandi foreste pietrificate del paese.

La regione è di estrema importanza scientifica per il suo eccellente stato di conservazione e per il fatto che ospita fossili di oltre 250 milioni di anni.

Il materiale fossile rinvenuto nel parco, principalmente resti vegetali, è un tassello fondamentale per gli studiosi che indagano le foreste, il clima e l'ecologia planetaria del periodo Permiano.

Tra i principali fossili rinvenuti nel parco spiccano le felci arboree.